CLACSOON e il premio Sharitaly. Racconto di una bella esperienza.

Il panorama italiano della condivisione si è dato appuntamento a Milano, durante Sharitaly 2015, per fare il punto della situazione e confrontarsi. “Non solo app. L’economia collaborativa nelle aziende, nelle pubbliche amministrazioni e nel terzo settore”. Questo il titolo dell’evento, che lascia trasparire un passo avanti nella visione di sharing economy.

La neonata Base Milano (spazio Ex Ansaldo, zona Tortona) è stata per due giorni il centro nevralgico per discutere di  un settore che conosce un’espansione non più trascurabile ma che per certi aspetti risulta ancora frammentato e confuso. Questa instabilità nel tracciare i confini di un movimento così diffuso, ha sicuramente sottolineato la necessità di questa occasione di confronto.

Penso infatti che Sharitaly risponda alla necessità di raggruppare osservatori, attori e protagonisti  di questo movimento. Dare loro la possibilità di confrontarsi intorno allo stesso tavolo nella prospettiva di una contaminazione delle diverse visioni al fine di creare strumenti, conoscenza e competenze.

Ho avuto l’opportunità di partecipare a Sharitaly e voglio raccontarvi brevemente cosa mi porto a casa.

11218945_506652992837214_2497878890591271686_n

Prima di tutto la consapevolezza che il movimento è vivo ed in crescita sia in quantità che in qualità.

Trovo particolare ed incoraggiante la presa di coscienza in termini di welfare, sia pubblico che aziendale. La strada è creare delle reti aziendali e/o locali per aggregare i bisogni dei dipendenti e/o cittadini, al fine di realizzare un’infrastruttura sociale che si basi su reti tra pari. Dunque l’individuo non è più solo un ricettore  e fruitore di un servizio, ma diventa un protagonista attivo della filiera.

Un esempio?

Aggregare le necessità di tutti i dipendenti: spostarsi da casa a lavoro. Favorire la condivisione dell’auto attraverso il carpooling e generare dunque un processo virtuoso semplicemente stabilendo le connessioni tra le stesse persone.

Torno a casa anche con una bella soddisfazione per tutto il team di CLACSOON.

FullSizeRender

Torno a casa con il primo Sharitaly Start up Awards. Un premio pensato per riconoscere le migliori iniziative esistenti nel panorama dell’economia collaborativa nel nostro Paese. In questa foto nazionale sulle iniziative di Sharing Economy che stanno avendo un rilevante impatto sociale e coinvolgimento della community, è una grandissima gioia vedere CLACSOON tra i protagonisti. Un grandissimo riconoscimento, ancora di più perchè arriva dalla comunità italiana di riferimento della sharing economy.

Ma non vogliamo fermarci a questo risultato. Sul tavolo abbiamo messo idee e consapevolezza, ora bisogna continuare la strada per avere sempre più strumenti, connessioni ed interlocutori.

Arriviamo al 2016 con nuove sfide ed una comunità ancora più grande pronta ad affrontarle!

Giuseppe Colistra

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ due = 10