Expo Milano 2015: Mappa

Expo Milano 2015: le sfide della sostenibilità e della mobilità

Ci siamo quasi! Manca una settimana all’evento dell’anno: Expo Milano 2015, l’Esposizione Universale che l’Italia ospiterà dal Primo Maggio al 31 Ottobre. Per sei mesi Milano diventerà una vetrina mondiale in cui i Paesi mostreranno il meglio delle proprie tecnologie per dare una risposta concreta alle sfide dell’alimentazione e della nutrizione. Un’area espositiva di 1,1 milioni di metri quadri, più di 140 Paesi e Organizzazioni internazionali coinvolti, oltre 20 milioni di visitatori attesi. Sarà una grande opportunità non solo per i visitatori, ma anche per i milanesi che potranno riscoprire la città, ancora più ricca di eventi, mostre e occasioni di incontro nei prossimi sei mesi.

Milano Expo 2015: Germoglio

La sostenibilità rappresenta un elemento centrale della manifestazione, a partire dal tema Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita, che si proietta nella prospettiva di un futuro sostenibile del pianeta e della società. Consapevoli che l’organizzazione di una Esposizione Universale comporti interazioni con l’ambiente, i territori e le comunità e le risorse ambientali e umane coinvolte, il potenziale di una Esposizione Universale è anche quello, ambizioso, di poter raggiungere e coinvolgere tante persone in merito ad un tema di interesse comune di grande importanza, l’alimentazione e la sostenibilità, e di poterne aumentare la consapevolezza, al fine di indirizzare le scelte e le azioni, tanto in scala locale che globale, per il miglioramento complessivo del benessere dell’umanità.

Tutti i partecipanti ed i fornitori sono chiamati al rispetto di tutte le normative ambientali applicabili e di regole che richiamano una serie di obiettivi di carattere ambientale tra cui:

  • l’adozione di misure per la prevenzione dell’inquinamento e per la corretta gestione degli impatti ambientali connessi alle attività di costruzione e allestimento dei propri padiglioni e strutture espositive
  • la riduzione e l’ottimizzazione dei consumi di energia e di risorse idriche
  • l’adozione di specifiche strategie per la gestione degli aspetti ambientali connessi agli imballaggi, alla logistica, al trasporto ed alla movimentazione delle proprie merci
  • la preferenza verso prodotti e servizi con migliori caratteristiche e prestazioni ambientali nello sviluppo delle proprie attività commerciali e di marketing

Expo Sostenibilità

Expo 2015 ha inoltre realizzato due linee guida specifiche per la sostenibilità:

  1. Una linea guida per l’adozione di soluzioni sostenibili nella progettazione, realizzazione, dismissione e riutilizzo delle strutture che verranno allestite per l’Evento (scarica il pdf).
  2. Una linea guida per l’adozione di criteri di green procurement (scarica il pdf).
Foody, la mascotte di Expo

Anche Foody, la mascotte di Expo, fa carpooling!

Altra sfida che Expo si appresta ad affrontare è quella della mobilità (e che qui a CLACSOON ci riguarda particolarmente): riuscirà Milano a reggere l’impatto di milioni di visitatori? Si prospettano mesi da incubo per i milanesi? Tra possibili scioperi (benzinai, vigili urbani e nel settore dei trasporti), tra manifestazioni paralizzanti e tra cantieri ancora incompleti, il rischio di trasformare Milano in una trappola mortale è più che concreto.

 

Come raggiungere l’Expo: intanto, all’Esposizione ci si può arrivare sia con i mezzi pubblici, sia con quelli privati. Il consiglio dei più è quello di utilizzare i mezzi pubblici (metropolitana o treni locali), perché hanno prezzi abbordabili e semplificano l’approccio alla grande fiera. L’auto è sconsigliata, perché si rischia di perdere molto tempo per raggiungere i parcheggi che sono lontani. Inoltre il tagliando per il posto auto va acquistato in anticipo, anche via web. Cliccando sulla mappa qui sotto, trovate tutte le indicazioni utili e l’elenco dei mezzi per raggiungere il sito dell’Expo

Milano Expo 2015: Mobilità

La linea 1 (Rossa) della Metro arriva direttamente all’Expo. Vanno utilizzati soltanto i treni in direzione Rho-Fiera Milano: questa è la stazione (anche il capolinea) in cui scendere. Per utilizzare la metropolitana si deve acquistare un biglietto ‘extraurbano’ che costa 2,50 euro (singola corsa, il giornaliero per tutta la rete costa 8 euro). La stazione è collegata direttamente con l’ingresso ovest del parco espositivo (ingresso Fiorenza). Su piazzale esterno ci sono biglietterie, servizio di informazione, assistenza ai visitatori e controlli per l’accesso alla manifestazione. Da questo piazzale, percorrendo una passerella pedonale, si entra nell’Expo vero e proprio. La linea 1 (Rossa) è interconnessa con le altre linee della metropolitana. Per raggiungere la stazione di Rho-Fiera dal centro città (piazza Duomo) ci vogliono 25 minuti. Oltre all’aumento delle frequenze dei mezzi nelle ore diurne, la rete notturna, solitamente attiva il venerdì e il sabato, sarà estesa a tutti i giorni della settimana.

Ma non solo mezzi pubblici: tra le alternative ai costosi taxi e Uber, abbiamo il bikesharing, il carsharing ed il carpooling.

Sarà attivo infatti fino alla chiusura dell’Esposizione universale l’orario esteso di BikeMi, con la possibilità di utilizzare le bici in condivisione 24 ore su 24 il venerdì e il sabato, e fino alle 2 di notte negli altri giorni. Sempre disponibili 24 ore su 24 anche i servizi di car sharing, con i 700 veicoli di Car2Go, i 644 di Enjoy, i 290 di Twist e i 140 di GuidaMi, e i 120 quadricicli elettrici di Eq Sharing , per un totale di quasi 1.900 auto in condivisione a disposizione 24 ore su 24.

Milano Auto Elettriche

 

Beh, e per chi non vuole separarsi dall’amata automobile, che sia per sfizio, lavoro o per necessità, c’è sempre la possibilità di muoversi in maniera ecosostenibile ed economica. Come? Con il carpooling di CLACSOON! Basta impostare il viaggio nel proprio smartphone, e l’applicazione trova compagni di viaggio per condividere l’auto fra persone che vanno nella stessa direzione all’orario indicato ed utilizzare la propria auto a pieno carico. In più il carpooling è conveniente, perché per un guidatore si ha la possibilità di rientrare di gran parte delle spese. Quanto costa per un passeggero un viaggio in carpooling da Duomo a Rho? Potete vederlo qui sotto: meno di un euro! La condivisione costa pochissimo e fa guadagnare guidatore, passeggeri, cittadini, turisti ed ambiente!

All'Expo in carpooling con CLACSOON

All’Expo in carpooling con CLACSOON

CLACSOON è disponibile per iOS (bit.ly/clacsooniOS) e Android (bit.ly/clacsoonplaystore). Condividi la tua strada a Milano ed in tutta Italia e dai parte anche tu del travolgente movimento della sharing economy!

One thought on “Expo Milano 2015: le sfide della sostenibilità e della mobilità

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


1 + = otto